Premio Strega 2015 - Seconda votazione e proclamazione del vincitore

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

2 luglio 2015 - presentazione

Premio Strega 2015

Giovedì 2 luglio il Premio Strega, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Liquore Strega con il sostegno di Roma Capitale, Unindustria – Unione degli Industriali e delle Imprese Roma Frosinone Latina Rieti Viterbo, in collaborazione con il MiBACT, presenta al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia la serata conclusiva e la premiazione della 69ª edizione del premio letterario. Il Museo, che fa parte del Polo Museale del Lazio, torna anche quest’anno ad ospitare la tradizionale manifestazione nella suggestiva cornice del Ninfeo cinquecentesco.


Il premio, di 5.000 euro, consegnato da Giuseppe D’Avino, amministratore delegato di Strega Alberti Benevento, viene assegnato all’autore del libro più votato tra i cinque titoli finalisti, ciascuno proposto da due giurati in veste di garanti della qualità dell’opera:

1. La sposa (Bompiani) di Mauro Covacich 
    Presentato da Dacia Maraini e Sandro Veronesi
2. Storia della bambina perduta (e/o) di Elena Ferrante
    Presentato da Serena Dandini e Roberto Saviano
3. Chi manda le onde (Mondadori) di Fabio Genovesi
    Presentato da Silvia Ballestra e Diego De Silva
4. La ferocia (Einaudi) di Nicola Lagioia
    Presentato da Alberto Asor Rosa e Concita De Gregorio
5. Come donna innamorata (Guanda) di Marco Santagata
    Presentato da Salvatore Silvano Nigro e Gabriele Pedullà

Ogni anno la seconda votazione, lo spoglio dei voti scanditi ad alta voce e la proclamazione del vincitore si ripetono seguendo una tradizione che risale all’alba del secondo dopoguerra. Nel 1944, in una Roma non ancora liberata, cominciò a prendere vita intorno a Maria e Goffredo Bellonci il gruppo degli Amici della domenica, che nel 1947, grazie all’illuminata adesione del giovane industriale Guido Alberti, decisero di fondare con il Premio Strega un’istituzione capace fin da subito di riaccendere il dibattito culturale nella nuova stagione della democrazia e della libertà.

Grazie all’impegno della Fondazione Bellonci, presieduta da Tullio De Mauro e diretta da Stefano Petrocchi, la serata finale del Premio continua a riunire i protagonisti della società culturale italiana che negli anni hanno raccolto il testimone dei primi Amici della domenica (nell’edizione del 1947 erano presenti, tra gli altri, Aleramo, Alvaro, Banti, Brancati, Debenedetti, Flaiano, Longhi, Maccari, Manzini, Morante, Moravia, Palazzeschi, Pannunzio, Piovene).

Secondo la formula di rito, alle ore 21 il presidente di seggio Francesco Piccolo, vincitore del Premio nel 2014, dà il via alle operazioni di voto. L’esito della votazione è determinato dalle preferenze espresse degli Amici della domenica, il corpo votante storico del premio, ai quali si aggiungono 60 lettori forti selezionati ogni anno da librerie indipendenti italiane associate all’ALI e 15 voti collettivi espressi da scuole, università e Istituti Italiani di Cultura all’estero, per un totale di 460 aventi diritto.

Al termine della votazione, si procede allo scrutinio dei voti, puntualmente registrato sulla storica lavagna che troneggia sul palco a ogni finale del Premio. Anche quest’anno lo spoglio delle schede fino alla proclamazione del vincitore viene seguito in diretta televisiva da Villa Giulia.


Seguici su
www.premiostrega.it
facebook.com/fondazionebellonci
@fondbellonci #premiostrega

Ufficio stampa
Ex Libris Comunicazione
Tel. +39 02 45475230; fax +39 02 89690608
Email: ufficiostampa@exlibris.it
Carmen Novella: c.novella@exlibris.it; cell. +39 335 6792295

Ufficio stampa Polo Museale del Lazio
Marco Sala, Patrizia Bruno, Davide Latella
Tel. 06 6999 4347
pm-laz.ufficiostampa@beniculturali.it

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia
Piazzale di Villa Giulia, 9
00196 Roma
tel. +39 06 3226571
www.villagiulia.beniculturali.it

Documenti da scaricare