Riaprono gli ascensori panoramici del Monumento a Vittorio Emanuele II

Monumento a Vittorio Emanuele II (Vittoriano)

18 giugno 2020 - Comunicati

Venerdì 19 giugno alle ore 9:30 il servizio degli ascensori panoramici del Monumento a Vittorio Emanuele II, o Vittoriano, riapre stabilmente al pubblico. Da quel momento il servizio funzionerà ogni giorno dalle ore 9:30 alle ore 19:30 (con ultima salita alle ore 18:45), con un percorso a flusso obbligato.

L’iniziativa, in linea con una richiesta espressa dal mondo della cultura e di gran parte della società civile, obbedisce al criterio della massima prudenza, a tutela di quanti lavorano all’interno dei musei, del pubblico e del monumento. In primo piano dunque le normative di sicurezza e i principi di gradualità e sostenibilità indicati dal Comitato Tecnico Scientifico.

Il Vittoriano, ideato nel gennaio del 1878 per rendere onore a Vittorio Emanuele II, primo re d’Italia, deve considerarsi il capolavoro del Risorgimento italiano. Progettato da Giuseppe Sacconi, esso fu inaugurato nel giugno 1911: il monumento all’indomani della prima guerra mondiale diventò anche un importante sacrario militare, accogliendo al suo interno il sacello del Milite Ignoto. Oggi viene unanimemente considerato un monumento essenziale dell’identità d’Italia, nella dimensione di moderna democrazia nazionale ed europea.

Gli ascensori panoramici si trovano nella zona meridionale del monumento. Essi danno accesso alla Terrazza delle Quadrighe, una delle più importanti e più suggestive al mondo. Il visitatore da quell’altezza può godere di una serie di scorci e di dettagli del monumento altrimenti difficili ad apprezzarsi, a cominciare dalle gigantesche quadrighe in bronzo. Ma insieme il suo sguardo può spaziare a 360° sull’intero panorama di Roma, partendo dal Foro Romano e dal Colosseo verso sud fino al Campo Marzio verso nord.

La parola alla Direttrice Regionale Musei Lazio, Dott.ssa Edith Gabrielli: “Fino all’8 marzo molti, anzi moltissimi visitatori sono stati rapiti dal Vittoriano e dalla Terrazza delle Quadrighe. Restituirli al pubblico significa riprendere possesso di una parte essenziale della nostra storia e della nostra identità. Dare un segnale era ed è giusto, perché si tratta di un segnale di civiltà. Nel farlo dobbiamo continuare ad essere prudenti e perciò far tesoro dell’esperienza che abbiamo acquisito in queste ultime, terribili settimane. Solo così saremo in grado di tutelare chi nei musei lavora ogni giorno e chi verrà a visitarli”.

“A grande richiesta di pubblico che dal giorno della riapertura del Monumento sta dimostrando notevole interesse a scoprire la bellezza di questo singolare sito culturale - dichiara la Direttrice del Monumento a Vittorio Emanuele II, Arch. Gabriella Musto - riaprono anche gli ascensori panoramici del Vittoriano, dai quali è possibile godere della veduta a scala urbana di Roma dalla Terrazza delle Quadrighe, una delle quote più alte in città”.

Documenti da scaricare