Case Museo. Un universo da scoprire

Museo Hendrik Christian Andersen

6 dicembre 2019 - giornata di studio

Case museo. Un universo da scoprire

Venerdì 6 dicembre alle ore 16.00 il Polo Museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli presenterà al Museo Hendrik C. Andersen diretto da Maria Giuseppina Di Monte la giornata di studio Case museo. Un universo da scoprire; con questo incontro proseguono gli approfondimenti sulle case museo iniziati lo scorso novembre con la tavola rotonda dedicata, in particolare, a quelle dei letterati.

L’incontro intende approfondire la tipologia di queste dimore, da quelle dei musicisti a quelle delle arti decorative, del costume e della moda (Boncompagni Ludovisi), alle case d’artista (Hendrik C. Andersen) e a quelle dei letterati (Mario Praz), caratterizzate da alcune peculiarità riconducibili più o meno direttamente alla biografia di coloro che vi hanno abitato.
L’incontro del 6 dicembre verterà sulle case di musicisti italiani, rilevanti ai fini di una catalogazione della documentazione che rende uniche tali dimore, ben rappresentate nel nostro paese. Non si tralascerà di indagare anche le altre tipologie di case museo che sono luoghi privilegiati, grazie alla loro struttura e alle dimensioni in genere non eccessive, per sperimentazioni educative e didattiche, come nel caso del progetto museo facile che propone, nel Museo Hendrik C. Andersen, un percorso per visite destinate a persone con disabilità.
Per quanto concerne i musei di letterati, il Museo Mario Praz rappresenta un eccellente ambito di studio nell’ottica della valorizzazione di un’inedita parte della collezione di opere grafiche oggetto di recenti studi e approfondimenti. Il Museo Boncompagni Ludovisi è altrettanto unico nel suo genere per la singolare collezione di abiti e gioielli e per la presenza di grandi capolavori dell’arte novecentesca, da Balla a De Chirico passando per l’art déco.
Le case museo svolgono un’azione di grandissimo rilievo nell’avvicinare persone di ogni livello culturale agli artisti e alle loro opere, con una potenzialità grandissima, quasi rivoluzionaria; purché siano usate con la dovuta capacità e sapienza, conquistate grazie alla ricerca e alla conoscenza di quanto avviene in ambito europeo.

Introducono
Maria Giuseppina Di Monte e Giuseppe Carci

Intervengono Matilde Amaturo, Cecilia Bibbò, Ivana Bruno, Cecilia Campa, Antonia Di Giulio, Johann Herczog, Emilia Ludovici, Emanuele Martinez, Silvia Pedone

Museo Hendrik Christian Andersen
Via Pasquale Stanislao Mancini, 20
00196 Roma
tel. +39 06 3219089

email: pm-laz.museoandersen@beniculturali.it
Pagina Facebook
Profilo Twitter