ROBERTO LATINI IN "ANIMULA VAGULA BLANDULA" PER SERE D'ARTE A CASTEL SANT'ANGELO

Roma, Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo

Lunedì 10 luglio 2017 - Spettacolo

Animula Vagula blandula

ANIMULA VAGULA BLANDULA

di e con Roberto Latini
musiche Gianluca Misiti
esecuzione dal vivo Claudia Della Gatta e Luisiana Lorusso
luci Max Mugnai
in occasione della ricorrenza della morte di Adriano

lunedì 10 luglio ore 21.00
Roma, Castel Sant'Angelo

«Castel Sant’Angelo come luogo simbolo per le Arti.
Potrebbe essere questa un’altra modalità legittima di percepire la Mole Adriana. 
La storia del mausoleo e le sue tante trasformazioni hanno messo in secondo piano una delle più spiccate qualità dell’Imperatore romano, cioè
Adriano come protettore delle Arti, della Letteratura, della Poesia.
Egli stesso, letterato, scrittore, poeta e appassionato di architettura e arti figurative. Crediamo sarebbe giusto rendere merito a questo aspetto della storia. Abbiamo pensato di proporre al pubblico di Castel Sant’Angelo un percorso ideale e drammaturgico costruito a partire dalla storia degli spazi. Una serata che prende a titolo il primo verso della poesia composta da Adriano prima della morte, che riecheggia potente nel monumento a lui dedicato e diventa il ponte possibile tra le rive del passato e del presente.» Accompagnata dalle musiche di Gianluca Misiti, eseguite dal vivo da un violino e un violoncello, la voce di Roberto Latini condurrà lo spettatore nella struttura di Castel Sant’Angelo.

Roberto Latini
Attore, autore e regista, Roberto Latini si è formato a Roma presso lo Studio di Recitazione e di Ricerca teatrale diretto da Perla Peragallo, dove si è diplomato nel 1992. Vincitore dei premi intitolati "Wanda Capodaglio", "Prova d’Attore", "Bruno Brugnola" e "Sergio Torresani", ha ricevuto il PREMIO SIPARIO nell'edizione 2011, il PREMIO UBU 2014 come Miglior Attore e il PREMIO DELLA CRITICA dall'Associazione Nazionale dei Critici di teatro nel 2015. Direttore del Teatro San Martino di Bologna, dal 2007 alla primavera del 2012, è fondatore della compagnia Fortebraccio Teatro, riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali dal 1999.