RIAPRE LA TORRE DI CICERONE AD ARPINO

Torre di Cicerone

11/05/2017 2017 - riapertura

Torre di Cicerone

Venerdì 12 maggio alle ore 16.00 Edith Gabrielli, Direttore del Polo Museale del Lazio insieme a Stefano Petrocchi, Direttore della Torre di Cicerone inaugureranno la riapertura al pubblico dell’antica Torre. Le visite, che verranno effettuate su  richiesta il sabato e la domenica, saranno garantite grazie alla collaborazione del Comune e della Pro Loco di Arpino.

Dopo 25 anni di chiusura, al termine di importanti lavori di restauro e di riadattamento architettonico, la Torre di Cicerone tornerà ad essere il monumento più importante dell’antica Acropoli di Arpino, in località Civitavecchia. Il borgo, circondato da una delle cinte murarie ciclopiche più antiche del Lazio, conserva la famosa Porta Scea che riprende la tradizione e la forma delle celebri porte urbiche delle città greche arcaiche come Micene e Tirinto. La Torre cosiddetta di Cicerone, il più famoso personaggio della storia di Arpino, è un’architettura medievale probabilmente costruita dagli Angioini di Carlo I intorno alla metà del Duecento, dopo le devastazioni delle truppe sveve di Federico II e Corrado IV.

Sorta come perno del castrum medievale, in una porzione del chilometrico complesso delle mura ciclopiche, la Torre rappresenta anche un simbolo storico cittadino da dove si ammira un vasto paesaggio della regione, nonché il panorama più suggestivo del centro di Arpino.

 

Per informazioni e prenotazioni
contattare dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00
Bruno Biancale (3498364612)
Pro Loco (3297770903)

Torre di CiceroneTorre di Cicerone - Mura ciclopiche
Torre di CiceroneMura Ciclopiche, Porta Scea